Progetto “mamme per tutti”

muetter

Da ormai più di un anno è operativo nei reparti di Terapia Intensiva Neonatale e Pediatria dell’Ospedale di Bolzano un gruppo di volontarie. Si tratta di un gruppo tutto al femminile di cui fanno parte donne di età diversa così come diversi sono gli ambiti lavorativi in cui sono impegnate (solo alcune di loro hanno infatti raggiunto l’età pensionabile).  Encomiabile è quindi che la maggior parte di loro, pur dovendo gestire famiglia e lavoro, abbia sentito il desiderio di ritagliare del tempo da dedicare ad un’attività di volontariato.

La loro disponibilità è venuta incontro ad un’esigenza da tempo avvertita dal personale sanitario che opera in ambito pediatrico.

Per carenza di personale infatti, nessun bambino può essere ricoverato in Pediatria, senza la presenza di un genitore o comunque di una figura parentale che lo assista. In alcuni casi, ad esempio quando in famiglia ci sono altri bambini che non possono essere lasciati da soli, diventa molto difficile per i genitori essere presenti 24 ore su 24. Ecco quindi che la presenza delle volontarie che si sostituiscono a loro per una parte del giorno o la notte, diventa estremamente preziosa e risolutiva.

Per quanto riguarda il lavoro delle volontarie in Terapia Intensiva Neonatale, è altrettanto prezioso.

Vi sono infatti ricoverati e spesso con lunghe degenze neonati i cui genitori risiedono fuori Bolzano. Anche in questi casi possono esservi a casa altri figli da accudire e quindi la presenza in Reparto per stare con il nuovo nato, può essere più limitata.

I neonati, lo si sa, hanno tanto bisogno di essere tenuti in braccio e di essere coccolati. Anche in questo caso quindi l’affettuosa presenza delle volontarie, è una grande ricchezza.

L’ idea del progetto è partita dalla Dottoressa della TIN Donatella Mascheroni, che si è impegnata di risolvere tutti gli aspetti burocratici che comportano l’istituzione di un simile servizio. Un ruolo chiave nell’ organizzazione pratica è rivestito dalla Dott.ssa A. Toniatti. E’ infatti a lei che il personale sanitario comunica i bisogni assistenziali ed è lei che riesce ad organizzare, settimana dopo settimana l’alternarsi delle volontarie in reparto.

Un particolare ringraziamento va però all’ Associazione Frühgeborene Südtirol-Prematuri Alto Adige, senza il cui sostegno tutto ciò non sarebbe stato possibile. L’ associazione si è infatti fatta carico del pagamento del premio dell’assicurazione per tutte le volontarie, indispensabile per poter svolgere questo servizio.

Ancora una volta quindi l’Associazione è stata di grande aiuto ai genitori dei piccoli pazienti, ricoverati non solo nel Reparto di Terapia Intensiva Neonatale, ma anche in Pediatria.

* Nella foto alcune delle volontarie insieme alla presidente dell’ associazione Silvia Violi, alla coordinatrice infermiertistica della pediatria Dorothea Morandell, al coordinatore infermieristico della TIN Daniele Gianotti, alle neonatologhe Dott.ssa Donatella Mascheroni e Petra Wanker ed alcune infermiere della TIN e della pediatria durante un rinfresco organizzato all’ ospedale.

Comments are closed.