GIORNATA MONDIALE DEL PREMATURO 17.11.2020

fruechen

Quest’anno la Giornata Mondiale del Prematuro si celebra “in silenzio”

Nell’odierna Giornata mondiale del bambino prematuro, l’Associazione Prematuri dell’Alto Adige ci ricorda che un bambino su dieci è un bambino prematuro. Nel complesso, l’unità di terapia intensiva neonatale ha affrontato bene il difficile periodo del COVID-19 in primavera.

 

“Sfortunatamente, viste le severe restrizioni per COVID-19, non possiamo celebrare la giornata Mondiale di oggi con i genitori – ma è ancora un motivo per ricordare che un bambino su dieci nel mondo nasce prematuramente – cioè 15 milioni di bambini all’anno. In Europa ci sono 500.000 bambini prematuri all’anno – in Alto Adige circa 450 bambini che nascono troppo presto – cioè prima della 37a settimana di gravidanza ”, ha detto Silvia Violi, Presidente dell’associazione.

 

La maggior parte dei bambini prematuri altoatesini viene accudita nel reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale di Bolzano. “Quest’anno abbiamo assistito 220 neonati prematuri nell’unità di Terapia Intensiva Neonatale. Il tasso di neonati prematuri in Alto Adige è dell’8%, che è la media europea. “Durante il blocco del COVID-19, abbiamo registrato un numero leggermente inferiore di neonati prematuri, il numero è nuovamente aumentato nella seconda metà dell’anno. Inoltre, i neonati di madri risultate positive al Covid-19 sono in parte stati assistiti nell’unità di Terapia Intensiva Neonatale. Grazie all’ottimo lavoro di squadra, questa sfida é stata affrontata con un grande sforzo organizzativo e tecnico ”, ha affermato il Dr. Alex Staffler, primario del reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale di Bolzano.

 

L’Associazione Neonati Prematuri in Alto Adige ha sorpreso i genitori, i cui figli sono attualmente in cura nel reparto di terapia intensiva neonatale di Bolzano, regalando un piccolo kit nascita in questa giornata. L’associazione nel corso dell’anno si è occupata di rendere più accoglienti gli appartamenti, che possono essere utilizzati dai genitori come alloggio se il luogo di residenza è lontano dall’ospedale.

 

In occasione della Giornata mondiale del bambino prematuro, l’entrata principale dell’Ospedale di Bolzano, il municipio di Bolzano e il Castel Firmiano sono stati illuminati di lilla dal 14 al 17 novembre, il colore dei neonati prematuri di tutto il mondo. Anche l’Associazione Prematuri Alto Adige ha aderito a questa campagna globale, che è sostenuta in Italia dall’associazione nazionale dei neonati prematuri Vivere e in Europa dalla fondazione EFCNI.

 



Comments are closed.