Comunicato stampa

fruehgeborene_01

Un bambino su dieci nasce prematuro / Giornata Mondiale della Prematurità a Castel Firmiano cele-brata con 140 partecipanti / Migliorato il congedo di maternità per le madri di prematuri

La Giornata Mondiale della Prematurità, che si festeggia il 17 novembre, è diventata a livello mondiale uno degli appuntamenti più importanti dell’anno per richiamare l’attenzione alle sfide dei neonati prematuri e delle loro famiglie. Domenica scorsa l’associazione Onlus “Prematuri Alto Adige” ha festeggiato questa giornata al Castel Firmiano con i neonati prematuri ed i loro genitori.

In tutto il mondo un bambino su dieci nasce prematuro – sono 15 milioni di bambini ogni anno. In Europa ci sono 500.000 neonati prematuri ogni anno, in Alto Adige circa 450 bambini nascono prematuramente (prima di 37 settimane di gestazione).

Come negli ultimi anni, anche quest’anno i prematuri ed i loro genitori da tutto l’Alto Adige si sono ritrovati al Castel Firmiano. Un totale di circa 140 ospiti hanno visitato il castello e pranzato insieme.

“Il numero di neonati prematuri è in aumento. I bambini prematuri rappresentano la categoria più grande di pazienti pediatrici. Una nascita prematura può capitare a chiunque; le cause della nascita pretermine sono molteplici. I prematuri sono grandi combattenti e in grado di affrontare prove difficili già dai primi giorni di vita con le cure mediche intensive e l’amore dei propri genitori. In questo giorno noi genitori vorremmo ringraziare i medici e gli infermieri che si sono presi cura dei nostri bam-bini. Grazie per il Vostro impegno e la Vostra dedizione”, ha detto Jutta Perkmann, presidente dell’Associazione Prematuri Alto Adige.

Un motivo particolare di gioia per le madri di bambini prematuri è il miglioramento del congedo di maternità: Il 29 aprile 2016 (sulla base del decreto nr. 80 / giugno 2015) il congedo di maternità è cambiato per i casi di parto fortemente prematuro, ovvero di bambini che sono nati prima di 32 settimane di gestazione. Ora vale per le mamme – a seconda della data in cui è nato il bambino – un congedo di maternità, che può andare al di là dei cinque mesi, come nelle nascite normali.

“Questo congedo prolungato, che è un obiettivo perseguito dalle associazioni di prematuri in tutta Italia, rappresenta un forte miglioramento del congedo di maternità per le madri lavoratrici. Finalmente i bambini più piccoli potranno stare di piú con le loro mamme. L’obiettivo a lungo termine resta, tuttavia, che il congedo di maternità, per le mamme di bambini prematuri, parta da quando il bambino viene dimesso dall’ospedale ossia con l’ingresso nella casa famigliare”, ha detto Perkmann.

La maggior parte dei prematuri altoatesini viene seguito nel reparto di Terapia Inten-siva Neonatale dell’Ospedale di Bolzano. “Quest’anno sono stati accolti 273 neonati in terapia intensiva. Il peso alla nascita più basso è stato di 380 grammi. Il tasso di prematurità in Alto Adige è dell’8%, che è la media europea”, ha detto il dottor Hu-bert Messner, il Primario dell’Unità di Terapia Intensiva Neonatale presso l’Ospedale di Bolzano, alla giornata mondiale del prematuro.

“La percentuale di nascite premature è migliorata costantemente negli ultimi anni. D’altra parte, il numero di neonati estremamente prematuri – nati in una fase molto precoce della gravidanza – sta aumentando. Fino ad oggi solo nel 2016 sono state 40 le nascite di prematuri con un peso alla nascita inferiore a 1500 grammi. Più pre-coce è la nascita e meno peso hanno i prematuri, maggiore è il rischio di complican-ze dopo la nascita”. La percentuale di sopravvivenza di prematuri con un peso alla nascita di 500 a 750g è ad oggi circa il 75%. “I genitori, medici e infermieri tuttavia spesso devono confrontarsi con i limiti del fattibile”, ha detto il dottor Messner.

Per celebrare la Giornata Mondiale della Prematurità il Castel Firmiano verrà illumi-nato dall’11 al 17 novembre di color lilla – il colore dei neonati prematuri in tutto il mondo. Anche Prematuri Alto Adige ha partecipato a questa azione globale, soste-nuta in Italia dall’ associazione prematuri Vivere e in Europa dalla Fondazione EFCNI. Un grazie particolare alla società Elpo, che ha offerto il costo dell’illumina-zione del Castel Firmiano e a Reinhold Messner che ha aperto il castello ai prema-turi e alle loro famiglie.

 

Per maggiori informazioni:
Jutta Perkmann Erhart, 331-5763819

Un esempio della nuova legge che tutela le madri di prematuri:
Data di nascita: 30/6/2015
data calcolata di nascita: 20/9/2015
Durata del congedo di maternità: dal 30/6/2015 al 20/12/2015

A proposito della Giornata Mondiale della Prematurità:
Il giorno risale all’iniziativa di EFCNI ed organizzazioni europee di genitori nel 2008. Fino ad oggi so-no state realizzate campagne ed azioni in quasi 100 paesi. Hanno partecipato così in tutto il mondo più di un miliardo di persone per richiamare l’attenzione del pubblico alla tematica della prematurità.

Riguardo l’Associazione:
L’associazione, fondata nel 2010 è composta da circa 140 membri. La sua attenzione è rivolta ai bisogni dei bambini prematuri ed ai loro genitori. L’attività dell’associazione si svolge durante le riunioni per i genitori ed attraverso la partecipazione e l’organizzazione di eventi come la “Giornata Mondiale della Prematurità”. Esiste una stretta collaborazione con il team dell’Unità di Terapia Intensiva Neonatale (TIN) di Bolzano.

 

fruehgeborene_02Il direttivo di Prematuri Alto Adige (da sinistra): Jutta Perkmann, Dott. Alex Staffler, Silvia Violi, Michaela Erschbamer (manca Ingrid Aster).

Comments are closed.